Il mese migliore per visitare Parigi? Non è quando si pensa

È il momento della domanda scottante: qual è il mese migliore per visitare Parigi? Con 35,4 milioni di visitatori registrati nel 2019, quasi l’intera popolazione del Canada, ci si chiede se esista davvero un mese migliore per visitare Parigi. È sicuramente un focolaio turistico!

Detto questo, Parigi è davvero la città delle luci o è una città di tesori turistici?

Quest’ultimo titolo è certamente una descrizione accurata di ciò che ci si può aspettare durante i mesi estivi. È affascinante osservare le folle che si ammassano come sardine nel tentativo di ottenere quella foto Instagrammable della Monna Lisa o assistere alle code interminabili che si snodano verso il ponte di osservazione della Torre Eiffel.

La gente ti dirà perché i mesi primaverili e autunnali sono il periodo migliore per visitare Parigi, ma mi piace dire che il “migliore” è soggettivo all’individuo e a ciò che gli piace di più.

Avendo sperimentato le meraviglie di questa città ispiratrice in molti periodi dell’anno, ho riconosciuto c’è un mese migliore per visitare Parigi.

È marzo.
Lo è?
Sicuramente.
Questo è uno dei miei tanti consigli di viaggio cruciali per Parigi. Vi spiegherò esattamente perché qui sotto!

Questo post contiene link di affiliazione, senza costi aggiuntivi per voi. Posso guadagnare una piccola commissione se ci cliccate sopra e fate un acquisto.

Dove alloggiare a Parigi

Se sei un amante dell’arte come me, è difficile non rimanere a Montmartre. Ho visitato Parigi 5 volte e all’epoca non avevo mai soggiornato nel quartiere artistico. Sono stato estremamente felice di aver scelto l’hotel Relais Montmartre.

Situato in una strada molto tranquilla vicino a rue Lepic, è a pochi minuti a piedi dalla metropolitana, dal Moulin Rouge, dai ristoranti e dai negozi. Place du Tertre e Sacré-Coeur sono a circa 10-15 minuti a piedi!

La camera era piuttosto piccola (il che è normale a Parigi – ma comunque non eravamo lì per passare molto tempo nella nostra camera) anche se molto pulita e ben tenuta. Il personale era molto cordiale e ha scherzato con noi pazzi australiani quando io e il mio compagno di viaggio ballavamo nella neve fuori. Questo è l’hotel perfetto nel cuore di Montmartre.

PUNTO: Se ami l’arte, l’architettura e camminare sulle orme dei personaggi storici, ti piacerà il mio itinerario di Parigi di 4 giorni!

Perché marzo è il mese migliore per visitare Parigi con un budget limitato

Marzo è il mese migliore per visitare Parigi perché è il mese generalmente tranquillo tra le vacanze di Natale e Pasqua che molti viaggiatori sembrano totalmente negligenza. Questo non dovrebbe essere il caso! Ci sono molti vantaggi nel visitare questa incredibile destinazione a marzo.

Soggiornare a Parigi durante il mese di marzo significa di solito tariffe più basse sugli hotel perché c’è anche meno domanda! È anche il mese migliore se non vuoi sembrare un turista ed evitare di contribuire al sovraturismo.

Ecco altre 5 ragioni rivelate, e un bonus!

1. Cattura la bellezza delle transizioni stagionali

La neve è una rarità a Parigi (in media solo 15 giorni all’anno) ma con la giusta combinazione di tempo verso la fine dell’inverno è abbastanza possibile. Altrimenti, se ti manca la neve, ci saranno incoraggianti segni di primavera nell’aria con fiori rosa pastello che iniziano a sbocciare.

Sono stata così fortunata a scoprire questa bellissima città sotto la neve ed ero incredibilmente eccitata di aver spuntato “Vedere la neve a Parigi” dalla mia lista dei desideri! Lascerò che le mie foto parlino da sole!

2. Vi chiederete: dove sono i turisti?

Secondo le statistiche, meno turisti a marzo 2016 (1,7 milioni rispetto a 1,9 milioni di ottobre 2016) significherà ovviamente meno code alle principali attrazioni.

Passi meno tempo ad annoiarsi a morte facendo la fila per ore e più tempo a godersi i siti che fanno di Parigi, Parigi! Potresti anche essere scambiato per un locale alla maniera di un turista invisibile!

PUNTO: Per risparmiare ancora più tempo, è possibile acquistare i biglietti in anticipo per molte attrazioni. Li elencherò qui insieme ad altre attrazioni popolari europee.

LEGGI TUTTO:

Salta la coda! Compra in anticipo i biglietti per le migliori attrazioni d’Europa

Cosa fare e cosa non fare a Madrid per NON sembrare un turista

Consigli di viaggio essenziali a Praga per NON sembrare un turista

Consigli di viaggio a Vienna: cose da fare e da non fare prima di partire

3. Marzo è il mese migliore per visitare Parigi perché ci sono meno borseggiatori

Sfortunatamente, Parigi è nota per i borseggiatori, ma a marzo sono molto rari. Per i testardi che si aggirano durante i mesi più freddi, si distinguono facilmente quando sono privati del mimetismo fornito dalle grandi folle.

Tenendo d’occhio alcuni segnali ed essendo consapevoli di come funzionano, sapranno che li avete individuati e manterranno le distanze.

PUNTO: Fate attenzione alle persone che sembrano non avere un posto dove andare e che si aggirano misteriosamente tra la folla in luoghi turistici come il Sacro Cuore, la Torre Eiffel, Notre Dame e il Louvre. Come detto qui, essere un turista invisibile significa avere una sana dose di scetticismo quando si viaggia.

4. Avrai la città quasi tutta per te

Marzo è il mese migliore per visitare Parigi perché potrai scattare foto invidiabili di punti di riferimento come l’Arco di Trionfo e il Moulin Rouge. Con meno persone in movimento, le tue foto hanno meno probabilità di essere involontariamente photobombate da altri.

L’unico sovraffollamento che si può incontrare sono i pendolari della metropolitana e della RER durante l’ora di punta (che è normale). Perché non andare ad esplorare alcune delle cose più insolite da fare a Parigi senza le folle?

PUNTO: Se hai bisogno di chiedere a un parigino un consiglio su come muoversi a Parigi in metropolitana, assicurati di rivolgerti a loro in francese salutandoli educatamente e scusandoti prima di fare la tua domanda (ad esempio “Bonjour Monsieur, excusez-moi”, poi la tua domanda). Se il vostro accento non è perfetto ma adottate questa usanza, sarà molto apprezzato e molto probabilmente vi risponderanno comunque in inglese!

5. Ci sono molte cose da fare al chiuso se il tempo non è buono

Se la giornata si mette male, ci sono un sacco di cose da vedere e da fare con tempo più fresco. Le folle saranno minime, in modo da poter godere appieno di ogni attività. Evviva!

Cogli l’occasione per visitare i numerosi musei (puoi comprare i biglietti in anticipo!) che rendono Parigi così stimolante, rallentare e cenare in stile parigino in un caffè o fare shopping negli eleganti grandi magazzini Galeries Lafayette o Printemps.

BONUS: A proposito, i francesi NON sono maleducati

Questo vale per qualsiasi mese, ma vi renderete presto conto che lo stereotipo “i francesi sono maleducati” è un mito totale. Ho spiegato tutta la storia nel mio libro #1 Amazon New Release.

Ci ho creduto fino a un certo punto durante la mia prima visita prima di imparare alcune frasi di base e le differenze culturali. Da allora ho incontrato un parigino maleducato. Infatti, io e il mio compagno di viaggio siamo stati invitati a un after party esclusivo incontrando la gente del posto in un pub una sera perché andavamo così d’accordo!

Secondo me, questo stigma è abbastanza immeritato, perché di solito sono i visitatori che non fanno un grande sforzo. Come ho spiegato prima, imparare abbastanza della lingua locale apre molte porte per arricchire la tua esperienza di viaggio. Ecco cosa significa essere un turista invisibile.

Conclusione del miglior mese per visitare Parigi

Tornerei a Parigi a marzo, anche per la quinta volta? Assolutamente! E lo consiglio vivamente agli altri, soprattutto se si spera di evitare le famigerate folle estive. Se stai cercando altre idee per il tuo viaggio, ecco alcune belle cose da fare a Parigi per chi visita per la prima volta.

Mentre è magico durante i mesi estivi, a volte sento che troppi visitatori a Parigi possono ostacolare il tipo di esperienza che si ha.

Le attrazioni di grande richiamo come il Museo del Louvre, il Musée d’Orsay, Notre Dame e la terrazza panoramica della Torre Eiffel sono molto più piacevoli senza i gomiti degli altri costantemente pungere nelle costole.

Andate e approfittate di questa impressionante città in un momento in cui molti altri viaggiatori la trascurano!

Mi piace? Appuntalo! 📌

Questa guida sul mese migliore per visitare Parigi contiene link di affiliazione, senza alcun costo aggiuntivo per te. Posso guadagnare una piccola commissione se decidete di fare un acquisto e se lo fate, grazie per il vostro supporto! Questo aiuta a coprire i costi di gestione del mio blog in modo da poter mantenere i miei contenuti gratuiti per voi. Come sempre, raccomando solo un prodotto o un servizio che mi piace davvero e che uso personalmente!

Ti piace quello che vedi? ✅ Iscriviti per ricevere i miei ultimi aggiornamenti!

Inserisci la tua email qui

About the author