India Elaborazione di una nuova politica nazionale del turismo

  • Questa nuova politica del turismo fornirà una risposta adeguata, investimenti e supporto dai gram panchayats dei villaggi ai governi.
  • Si sta preparando anche una bozza di strategia per lo sviluppo dell’industria del turismo MICE.
  • Il ministro ha detto che c’è bisogno di concentrare le energie non solo sulla rinascita del settore, ma anche su questo settore come uno dei motori della rinascita dell’economia.
  • “Il governo sta elaborando una nuova politica nazionale del turismo per l’India. Esorto tutte le parti interessate a partecipare alla preparazione della nuova politica nazionale del turismo”, ha detto il signor Reddy.

    India Elaborazione di una nuova politica nazionale del turismo

    Rivolgendosi al “2nd E Conclave on Travel, Tourism and Hospitality – Resilience and the Road to Recovery”, organizzato virtualmente da FICCI, il signor Reddy ha detto: “Una volta adottata la nuova politica, sarà utile, soprattutto per le parti interessate. Attraverso questa politica, otterremo una risposta adeguata, investimenti e sostegno dai gram panchayat di villaggio ai governi”.

    Reddy ha anche detto che sono anche venuti con un progetto di strategia per lo sviluppo del turismo MICE e tutte le parti interessate dovrebbero farsi avanti e condividere le loro opinioni. “Le parti interessate dovrebbero anche fare pressione sui governi statali per concedere lo status di industria al turismo, perché ciò contribuirà molto allo sviluppo del settore, in particolare delle infrastrutture. Per raggiungere il vero potenziale del turismo, il requisito fondamentale è garantire il coordinamento a tutti i livelli dell’attività. Abbiamo bisogno di un approccio proattivo da parte di tutte le parti interessate, compresa l’industria, il governo statale e il governo centrale”, ha aggiunto.

    Parlando delle varie iniziative prese dal governo, Reddy ha detto che il governo centrale sta giocando un ruolo importante nello sviluppo di una forte economia turistica, che è evidente dal fatto che il Ministero del Turismo ha anche intrapreso una serie di iniziative, come l’Incredibile India 2.0 che si concentra sui prodotti turistici di nicchia, tra cui il benessere e il turismo d’avventura, così come gli investimenti nel settore attraverso programmi come PRASHAD e Swadesh Darshan, e l’estensione del visto elettronico a 169 paesi, che si è rivelato un successo nell’aumentare il numero di visitatori stranieri e nazionali in India.

    About the author