Le Seychelles riaccoglieranno le navi da crociera nel novembre 2022

1
Deposit bonus 100% up to €200
2
Deposit bonus Up to €3,000 Free
3
Deposit bonus Fino a €3.000 Pacchetto di benvenuto
4
Deposit bonus Gratta e vinci 7 euro gratis
5
Deposit bonus Bonus del 100% fino a 250€
  • Island Sky era uno spettacolo regolare nelle acque delle Seychelles prima della pandemia.
  • Le chiamate saranno effettuate in quattro delle isole esterne delle Seychelles – Aldabra, Assumption, Farquhar e Cosmoledo.
  • Il governo sta lavorando con le autorità sanitarie, il dipartimento del turismo, l’autorità portuale e l’industria del turismo, e ha messo in atto nuove procedure per consentire la ripresa sicura dei viaggi in nave da crociera.

Island Sky, gestita da Noble Caledonia con sede a Londra, è una nave da crociera relativamente piccola con una capacità di trasporto di 118 passeggeri; una vista regolare nelle acque delle Seychelles prima della pandemia, farà scalo in quattro delle isole esterne delle Seychelles, vale a dire Aldabra, Assumption, Farquhar e Cosmoledo. La MS Island Sky sarà seguita da altre piccole navi da crociera durante la stagione.

Logo Seychelles 2022

Il segretario principale dell’aviazione civile, dei porti e della marina, Alan Renaud, ha detto che per tutto il 2020, in collaborazione con le autorità sanitarie, il dipartimento del turismo, l’autorità portuale e l’industria del turismo, il dipartimento, ha messo in atto nuove procedure per consentire la ripresa sicura delle visite delle navi da crociera alle Seychelles.

PS Renaud ha detto che per facilitare il riavvio delle operazioni di navi da crociera, il Dipartimento dell’aviazione civile, porti e marina ha sviluppato una nave da crociera COVID-19 e la lista di controllo di business per gli operatori di navi da crociera, così come un parallelo COVID-19 piano di gestione del porto per le autorità. da presentare il mese prossimo. I documenti complementari si basano sulle linee guida emesse congiuntamente dall’Agenzia europea per la sicurezza marittima (EMSA) e dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) e approvate dall’Organizzazione marittima internazionale (IMO), e adottano un approccio basato sugli obiettivi, identificando le misure da adottare a bordo delle navi e a terra per garantire operazioni sicure.

“I documenti descrivono le rispettive responsabilità delle agenzie locali e delle navi da crociera per quanto riguarda i problemi di COVID-19, l’identificazione delle risorse critiche e del personale, le disposizioni per i passeggeri e i terminali in tutti i porti di scalo, le contingenze per i focolai di COVID-19. Questo include l’identificazione delle risorse critiche e del personale, l’organizzazione dei passeggeri e dei terminali in tutti i porti di scalo, le contingenze in caso di un focolaio di COVID-19, la protezione delle comunità visitate dalla nave e, in generale, il coordinamento tra le crociere e i porti in relazione al COVID-19”, ha detto PS Renaud.

Il dipartimento implementerà anche una versione marittima dell’attuale sistema di autorizzazione di viaggio, che sarà adattato alle navi da crociera e agli yacht, servendo sia come un sistema di protezione sanitaria che come un sistema di controllo di frontiera migliorato per le navi in arrivo. L’edizione marittima sarà integrata nei sistemi delle navi e renderà un processo senza soluzione di continuità, senza carta e senza contatto per l’imbarco e lo sbarco degli ospiti e delle navi stesse.

About the author