SETTIMANALE #313: TOUCH CAMP 2

All’epoca non lo sapevo, ma sono andato al Campo 2 con una sinusite e un’infezione gengivale. L’ho fatto ma non è stato bello. Dal momento in cui abbiamo lasciato il campo base mi sentivo stanco. Quando abbiamo raggiunto il campo 1, ero estremamente stanco e ho dovuto sdraiarmi immediatamente nella tenda. Avevo un brutto mal di testa e mi sentivo stordito.

La mattina dopo mi sentivo un po’ meglio, ma dormire a 6300m non aveva aiutato affatto le mie condizioni di base. Abbiamo fatto il breve viaggio fino al campo due. In realtà è un viaggio relativamente facile per raggiungere il secondo campo sul Makalu, ma quel giorno sembrava molto difficile. Ogni passo era uno sforzo per raggiungere i 6.600 m del campo 2. A pochi passi dalla fine, ho vomitato fuori dal campo 2. Mi sentivo peggio della notte precedente.

Nessun liquido o cibo che ho mangiato poteva essere trattenuto, nemmeno l’acqua. Ho vomitato altre quattro volte al campo 2. Una notte estremamente ventosa non ha aiutato il mio mal di testa e la mia malattia, ma sono comunque sopravvissuto grazie alle cure dell’infermiera Pema.

La mattina dopo, senza cibo né acqua in corpo, abbiamo fatto il viaggio di ritorno al campo base. Avevo le vertigini e la testa leggera. Mentre scendevamo i pendii ero costantemente senza fiato. Siamo tornati al campo base (5.800 m) e ho potuto mangiare e bere di nuovo.

Il giorno dopo avevo un forte dolore ai denti e alle gengive e peggiorava sempre di più. Durante la notte è diventato così grave che la mia faccia ha iniziato a diventare insensibile sul lato sinistro. Ho deciso tra il mal di testa e l’infezione che stava diventando troppo doloroso, il che dice molto per me. Ho chiamato il mio servizio di elicottero Global Rescue e hanno accettato di venirmi a prendere al mattino e portarmi a Kathmandu. Lì avrei ricevuto le cure di cui avevo bisogno e, se possibile, sarei tornato al Makalu. Che maledetta debacle.

La cosa strana è che ho trovato così facile arrivare al campo 2, a parte il mal di testa e la malattia. Vediamo se riesco a tornare lì.

In tutto questo sono ancora riuscito a scattare e anche a far volare il drone mentre ero eccitato come un matto al Campo 2. Ecco alcuni dei miei scatti preferiti dalla rotazione.

SETTIMANALE #313: TOUCH CAMP 2

About the author