Vento in montagna: 6 consigli per proteggersi quando soffia forte

È vero che ci sono sempre più giorni di vento in montagna e che sono più veloci? Quali precauzioni dobbiamo prendere? In questo post vi diciamo tutto quello che dovete sapere sul vento in montagna.

Da un paio d’anni a questa parte, molti di noi amanti della natura controllano la velocità prevista del vento prima di uscire in montagna. Perché? Ci sono più giorni di vento in montagna oggi, o è solo una precauzione in più? Risponderemo alle vostre domande.

E il vento in montagna?

Negli ultimi anni, quelli di noi che vanno spesso in montagna hanno notato un notevole aumento del numero di giorni di vento durante l’anno. Ma soprattutto la loro velocità. E il fatto è che stanno aumentando in tutto il mondo. Dopo trent’anni di declino, i valori registrati in un gran numero di paesi sono aumentati di recente..

La causa principale dell’aumento della velocità del vento è associata ai cambiamenti della circolazione atmosferica. Anche ai cicli che si verificano nelle oscillazioni atmosfera-oceano.

Vento in montagna: 6 consigli per proteggersi quando soffia forte

Anche se nel 2005 sono stati raggiunti record storici di vento in enclavi spagnole molto caratteristiche (ad esempio sul Pico del Teide di Tenerife oltre 250 km/h), i 180 km/h di Panticosa nel gennaio 2021 sono stati sorprendenti. Una velocità davvero elevata per un terreno situato a “soli” 1.200 metri di altitudine.

E gli esperti mondiali avvertono che almeno nei prossimi 10 anni, si prevede un aumento generalizzato della velocità del vento per quasi tutto il pianeta..

Marzo è considerato il mese più ventoso dell’anno in quasi tutta la Spagna, con un’incidenza speciale sulla costa cantabrica e sulle cime della maggior parte delle montagne peninsulari.

Classifica

Nel mondo dell’edilizia, si evita di lavorare sui tetti e sui ponti quando il vento supera i 50 km/h. Questo valore dovrebbe farci riflettere su quale sia un limite ragionevole in un terreno di montagna difficile. Forse dovremmo stare attenti da 30 km/h.

L’Agenzia meteorologica statale stabilisce tre livelli di allerta:

  • Già dal più basso (avvertimento di colore giallo) raffiche di più di 60 km/h) dovremmo evitare le attività su pendii non protetti e le passeggiate nei boschi.
  • Il livelli arancione e rosso sono quelli legati a raffiche di 90 e 120 km/hLe raffiche di vento possono addirittura mettere in pericolo la guida su strada, sia per quanto riguarda la stabilità del veicolo che l’aspetto degli oggetti sulla strada.

Per quelli di noi che vanno in montagna…

  • Il disagio di solito inizia a circa 30 km/h a causa della sensazione di freddo se non adeguatamente vestito.
  • Da 60 km/h se stiamo camminando o anche solo pernottare in una tenda – solo il meglio resisterà ai 100 kg di pressione sulle pareti del doppio tetto.
  • Y da 90 km/h il pericolo può venire dall’impossibilità di camminare o dalla frequente caduta/innesco di alberi.

Vento in montagna: 6 consigli per proteggersi quando soffia forte

Con cosa abbiamo a che fare?

Un vento più forte del previsto, di solito tra 30 e 50 km/h, implica:

  • Sensazione termica di raffreddamento: ad un apparentemente innocuo +5°C e con un vento di 40 km/h il wind chill sarà di -10°C.
    A -5ºC, che è una cifra abituale nelle alte montagne invernali nelle prime ore del mattino, raffiche di 40 km/h ci “trasporteranno” a -25ºC.una temperatura molto pericolosa se non siamo molto ben equipaggiati.
  • Vento in montagna: 6 consigli per proteggersi quando soffia forte

  • Si affretta per uscire dalla sezione ventosa, il che può comportare forzare il ritmo di avanzamento o cercare di prendere scorciatoie pericolose.
  • Diminuzione del campo visivoSia con il cappuccio della giacca che colpisce il viso dal lato o camminando con la testa bassa per proteggersi, senza anticipare l’esistenza imminente di un ostacolo pericoloso, come una macchia di ghiaccio o un precipizio.
  • Vento in montagna: 6 consigli per proteggersi quando soffia forte

  • Improvviso peggioramento della capacità di afferrare gli oggetti.quando le mani diventano eccessivamente fredde quando i guanti non sono indossati o sono insufficienti. Può portare alla scomparsa di una mappa, far cadere un cellulare, far cadere una piccozza, far saltare i vestiti caldi che stiamo cercando di indossare mentre lottiamo contro l’aria…
  • Vento in montagna: 6 consigli per proteggersi quando soffia forte

  • Improvvisa perdita di equilibrio corporeo mentre si cammina lungo un sentiero, ci si arrampica sulle rocce o si sale su un pendio innevato.
  • Misure preventive

    Tra le azioni più consigliabili ci sono:

    • Consultare il vento in quota. che danno le previsioni meteorologiche specifiche della montagna disponibili su internet.
    • Non uscire con persone inesperte se ci sono raffiche di vento superiori a 30 km/h. e persino rinunciare al piano originale quando si prevedono più di 50 km/h sulle cime.
    • Cambiamento di pendenza se il pendio scelto inizialmente riceve forti venti diretti e naturalmente scendere a quote più basse se non diminuiscono durante il giorno.

    vento in montagna

    • Ricordiamo che un vento calmo quando si parcheggia la macchina non significa necessariamente calma in quota.. L’avvertimento che i venti “dal basso” possono raddoppiare in altitudine è spesso un eufemismo; nel caso delle montagne vicine ai grandi centri urbani, il senso di protezione è illusorio. Con venti di appena 20 km/h a Madrid, gli escursionisti hanno incontrato in casi estremi fino a 160 km/h in parcheggi affollati come quello di Puerto de Navacerrada.
    • Non dimenticare a casa una giacca impermeabile di buona qualità. Il suo tessuto sarà sempre più resistente al vento di quello di un pile windstopper o di un softshell. Nel nostro negozio online troverete molte giacche da montagna impermeabili. per le donne o per gli uominiPossiamo evidenziare il modello Stormline Stretch Rain Shell da Diamante nerocostruito con tessuto esterno laminato BD.dry impermeabile (10.000 mm) e traspirante (10.000 g / m2 / 24 ore).

    Questa presentazione richiede JavaScript.

    Vento in montagna: 6 consigli per proteggersi quando soffia forte

    • Portare 2 bastoni da montagna: Rafforzano l’equilibrio e sono obbligatori nei giorni di vento. Tuttavia, evitate di usare le cinghie per tenerli in posizione. Quando il vento si alza, le possibilità di cadere aumentano e le dita possono impigliarsi e ferirsi.

    vento in montagna

    Se vi è rimasta la voglia di saperne di più, vi suggeriamo questi post:

    • Indumenti a vento: come ci proteggono dal freddo?
    • Fact-checking della membrana Omni-Heat Infinity di Columbia: fa caldo come dicono?
    • Giacca da montagna: piumino o fibra?

    About the author